Up
Home Page
Strumenti
Bottega
Biografia
Collegamenti
Mappa sito
Contattatemi
DOT

Biografia

Bruno Costardi

 

Sono nato capricorno il 4 gennaio del 1955 a Palosco (Bergamo).

Ho studiato alla Scuola Internazionale di Liuteria a Cremona (all'epoca IPIALL) con Primo Pistoni, Wanna Zambelli, Alceste Bulfari, Giorgio Scolari e Stefano Conia , diplomandomi nel 1980. Ho avuto la grande fortuna di cambiare insegnante ogni anno e ogni anno ricominciare con un diverso sistema di lavoro.
Per due anni, ho lavorato alla “Bottega Scuola ” un laboratorio di transizione scuola-lavoro riservato agli ex allievi della scuola, finanziato dalla CEE e seguito da GB Morassi, dove ho imparato molto anche dalla vicinanza dei colleghi liutai. Qui ho costruito i miei primi strumenti; violini su modello Stradivari e qualche viola.
Poi fino al 1985 ho lavorato sempre a Cremona in Corso Garibaldi; violini di modello cremonese destinati per lo più al mercato dei rivenditori giapponesi, qualche viola sempre del tipo Stradivari e i primi modelli Amati.
 
Nel 1986 apro bottega a Bergamo in “Città Alta” assieme a M. Cavazzuti ed A. Bozzini. Ancora violini di modelli  cremonesi  ma guardando agli originali, qualche viola e finalmente violoncelli.
Dal 1994 Faccio strumenti orientati al gusto dei musicisti e ispirati direttamente agli esemplari antichi. Costruisco il primo strumento di tipo non cremonese; un violoncello su modello Santo Serafino Venezia e finalmente un Quartetto.  Poi violini su modello A. Guarneri e P. Guarneri di Venezia.
Mi documento sugli strumenti barocchi e inizio a costruirne su modello A. Amati e A. Guarneri (con misure originali e manico inchiodato).
 

Dalla fine degli anni 90 (e ringrazio F. Fasser per avermi convinto) inizio a lavorare su modelli bresciani (violino e viola “Gasparo Da Salò”) e  veneziani (violoncello “Santo Serafin” e violino “Pietro Guarneri di Venezia”). Strumenti orientati al gusto del musicista, amichevoli da suonare e con verniciatura "patinata".

Alcune viole d'amore.
Nel 2008 inizio a costruire dei violini su modello G. Guarneri (Del Gesù) leggermente antichizzati con vernice “in patina”.
Dal 2013 ho ripreso con soddisfazione il modello A. Stradivari 1715 (dopo 15 anni), anche questo un po' a copia e con patina di antico.
Fino ad oggi ho messo 209 etichette tra violino, viola, violoncello, viola d'amore.

        Bruno CostardiBruno CostardiBruno Costardiviolino, viola, cello, violoncello, viola d'amore, violino barocco, viola barocca, liutaio, costruttore, costruire, modello, liuteria, disegno, classica, maestro, antico, barocco, antichi, maestri, classico, amati, guarneri, maggini, montagnana, ruggeri, rogeri, stradivari, salò, bertolotti, gasparo, guadagnini, gagliano, storioni, gofriller, italia, italiano, brescia, bergamo, bergamasco, cremona, classico cremonese, liutaio antico, liutaio italiano, violino italiano, scuola di cremona, metodo classico, liuteria barocca,




L'uso di questo sito indica che accettate le Condizioni d'uso

www.minugia.it/biogr-i.htmdot © 1998 - 2018 Copyright Bruno Costardi